Passa al contenuto principale
Gennaio 19, 2019 ...

Topic: Ho aspettato qualche giorno (Letto 56 volte) Topic precedente - Topic seguente

Ho aspettato qualche giorno
 
Questo è il vero razzismo, ma la Roma gode di ottima stampa... e tutto passa in cavalleria...

C'è voglia di Riomma... e di Napoli.



  • latvia
  • [*][*][*][*][*]
Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 1
il problema di questi fogli è che può farli chiunque e tu non sai se davvero li ha fatti un romanista, o altri.
155 anni fa i torinesi vennero a Napoli e scoprirono il bidet, quest'anno sò venuti a se piglià 'o cesso

Essere antijuventino è un dovere civico

Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 2
Apprendo con stupore che i buuu a Kean in Bologna-Juve non sono da considerarsi cori razzisti.


C'è voglia di Riomma... e di Napoli.



  • tom
  • [*][*][*][*][*]
Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 3
non vedo la differenza tra finto razzismo e falso razzismo. va condannato e basta.

è una questione trasversale, che riguarda tutte le tifoserie, e tutte la regioni d'italia. secondo me sono una minoranza, ma fanno più rumore della maggioranza silente, che vuole solo vedersi la partita e tifare per la propria squadra.

Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 4
non vedo la differenza tra finto razzismo e falso razzismo. va condannato e basta.

è una questione trasversale, che riguarda tutte le tifoserie, e tutte la regioni d'italia. secondo me sono una minoranza, ma fanno più rumore della maggioranza silente, che vuole solo vedersi la partita e tifare per la propria squadra.
Purtroppo le differenze le fanno, Kean ha la sola colpa di essere un negro juventino, se era nero napoletano sarebbe stato diverso.


Non è vero che la maggioranza vuole solo tifare la propria squadra, il tifo contro con insulti più o meno pesanti o semplici fischi per innervosire l'avversario è sempre esistito e sempre esisterà.
C'è voglia di Riomma... e di Napoli.



  • tom
  • [*][*][*][*][*]
Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 5
non vedo la differenza tra finto razzismo e falso razzismo. va condannato e basta.

è una questione trasversale, che riguarda tutte le tifoserie, e tutte la regioni d'italia. secondo me sono una minoranza, ma fanno più rumore della maggioranza silente, che vuole solo vedersi la partita e tifare per la propria squadra.
Purtroppo le differenze le fanno, Kean ha la sola colpa di essere un negro juventino, se era nero napoletano sarebbe stato diverso.


Non è vero che la maggioranza vuole solo tifare la propria squadra, il tifo contro con insulti più o meno pesanti o semplici fischi per innervosire l'avversario è sempre esistito e sempre esisterà.
dai gli insulti razzisti sono un'altra storia, si portano dietro un background odioso che non c'entra nulla col calcio.

  • latvia
  • [*][*][*][*][*]
Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 6

Purtroppo le differenze le fanno, Kean ha la sola colpa di essere un negro juventino, se era nero napoletano sarebbe stato diverso.

infatti, è diverso. Un nero napoletano si becca doppia razione di insulti, in quanto nero e in quanto napoletano.

non saprei dire su Kean, non ho seguito la faccenda nè la partita. Comunque quando qualcuno si deciderà a sospendere almeno temporaneamente le partite ai primi buuu, non sarà mai troppo tardi. Troppi vigliacchi e codardi in Italia, coi media promettono linee dure e tolleranza zero poi se la fanno sotto al momento dei fatti e decisioni da prendere sul campo
155 anni fa i torinesi vennero a Napoli e scoprirono il bidet, quest'anno sò venuti a se piglià 'o cesso

Essere antijuventino è un dovere civico

  • latvia
  • [*][*][*][*][*]
Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 7
non vedo la differenza tra finto razzismo e falso razzismo. va condannato e basta.

è una questione trasversale, che riguarda tutte le tifoserie, e tutte la regioni d'italia. secondo me sono una minoranza, ma fanno più rumore della maggioranza silente, che vuole solo vedersi la partita e tifare per la propria squadra.

gli insulti riguardano un pò tutte le tifoserie e tutte le zone d'Italia, vero. Il razzismo sotto forma di buuuu e insulti a quelli di colore, no....è fenomeno più concentrato in alcuni stadi , zone d'Italia, e tifoserie. Parlo per quelli che conosco, a Napoli non ricordo di averne mai sentiti, almeno da quando seguo il calcio
155 anni fa i torinesi vennero a Napoli e scoprirono il bidet, quest'anno sò venuti a se piglià 'o cesso

Essere antijuventino è un dovere civico

Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 8
non vedo la differenza tra finto razzismo e falso razzismo. va condannato e basta.

è una questione trasversale, che riguarda tutte le tifoserie, e tutte la regioni d'italia. secondo me sono una minoranza, ma fanno più rumore della maggioranza silente, che vuole solo vedersi la partita e tifare per la propria squadra.

gli insulti riguardano un pò tutte le tifoserie e tutte le zone d'Italia, vero. Il razzismo sotto forma di buuuu e insulti a quelli di colore, no....è fenomeno più concentrato in alcuni stadi , zone d'Italia, e tifoserie. Parlo per quelli che conosco, a Napoli non ricordo di averne mai sentiti, almeno da quando seguo il calcio
a Pogba lo avete fatto nero
C'è voglia di Riomma... e di Napoli.



  • latvia
  • [*][*][*][*][*]
Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 9
non vedo la differenza tra finto razzismo e falso razzismo. va condannato e basta.

è una questione trasversale, che riguarda tutte le tifoserie, e tutte la regioni d'italia. secondo me sono una minoranza, ma fanno più rumore della maggioranza silente, che vuole solo vedersi la partita e tifare per la propria squadra.

gli insulti riguardano un pò tutte le tifoserie e tutte le zone d'Italia, vero. Il razzismo sotto forma di buuuu e insulti a quelli di colore, no....è fenomeno più concentrato in alcuni stadi , zone d'Italia, e tifoserie. Parlo per quelli che conosco, a Napoli non ricordo di averne mai sentiti, almeno da quando seguo il calcio
a Pogba lo avete fatto nero

a me non risulta. Io ci vado ogni tanto allo stadio, personalmente al San Paolo negli ultimi 20 anni non ho mai sentito un buuuuu a giocatori di colore. Fischi si, come per tutti gli altri.....ma mai buuuu. Degli anni '80 ho ricordi più sbiaditi.....ricordo che si era agli inizi di questa becera abitudine e veniva considerato alla stregua di uno sfottò goliardico quale non è, e quindi probabile che fosse di casa anche al San Paolo, ma non ricordo episodi chiari

Poi è ovvio il gruppetto di 50 o 100 cretini tra 50mila lo puoi sempre trovare , anche oggi, ma non parliamo di cori fatti da settori interi e , se non in tutte le partite, una si una no. La tendenza è assolutamente chiara, come quella, diversa, di altri stadi . In altri stadi cantano in ogni santa partita cori sul Vesuvio, chiunque giochi....a Napoli cantano chi non salta è juventino.

Gli ultras, chi più chi meno, sono tutti una chiavica, napoletani compresi. Ma sui cori no , i tifosi di Inter Roma e Juve sono peggio degli altri
155 anni fa i torinesi vennero a Napoli e scoprirono il bidet, quest'anno sò venuti a se piglià 'o cesso

Essere antijuventino è un dovere civico

  • tom
  • [*][*][*][*][*]
Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 10
non vedo la differenza tra finto razzismo e falso razzismo. va condannato e basta.

è una questione trasversale, che riguarda tutte le tifoserie, e tutte la regioni d'italia. secondo me sono una minoranza, ma fanno più rumore della maggioranza silente, che vuole solo vedersi la partita e tifare per la propria squadra.

gli insulti riguardano un pò tutte le tifoserie e tutte le zone d'Italia, vero. Il razzismo sotto forma di buuuu e insulti a quelli di colore, no....è fenomeno più concentrato in alcuni stadi , zone d'Italia, e tifoserie. Parlo per quelli che conosco, a Napoli non ricordo di averne mai sentiti, almeno da quando seguo il calcio
a Pogba lo avete fatto nero

a me non risulta. Io ci vado ogni tanto allo stadio, personalmente al San Paolo negli ultimi 20 anni non ho mai sentito un buuuuu a giocatori di colore. Fischi si, come per tutti gli altri.....ma mai buuuu. Degli anni '80 ho ricordi più sbiaditi.....ricordo che si era agli inizi di questa becera abitudine e veniva considerato alla stregua di uno sfottò goliardico quale non è, e quindi probabile che fosse di casa anche al San Paolo, ma non ricordo episodi chiari

Poi è ovvio il gruppetto di 50 o 100 cretini tra 50mila lo puoi sempre trovare , anche oggi, ma non parliamo di cori fatti da settori interi e , se non in tutte le partite, una si una no. La tendenza è assolutamente chiara, come quella, diversa, di altri stadi . In altri stadi cantano in ogni santa partita cori sul Vesuvio, chiunque giochi....a Napoli cantano chi non salta è juventino.

Gli ultras, chi più chi meno, sono tutti una chiavica, napoletani compresi. Ma sui cori no , i tifosi di Inter Roma e Juve sono peggio degli altri
a parte il fatto che gran parte dei tifosi di roma juve e inter sono originari del sud, (a roma ci sono 500 mila calabresi tanto per dire, per non parlare di napoletani e pugliesi, ) mi sembra strano che nella tua classifica non hai inserito la lazio, che ha una percentuale di quei tifosi beceri che dici tu, di gran lunga superiore alla roma, malgrado il rapporto totale dei tifosi a roma sia di 3/1 tra roma e lazio, (e i cori li fanno eccome..)

comunque il razzismo è una cosa seria, non c'è il kkk in italia, c'è più una questione di ignoranza, che una volta allo stadio si amplifica. napoli non fa eccezione. il sud non fa eccezione. spesso gli immigrati al sud sono trattati come animali. ci sono delle eccezioni, come il sindaco di riace e poche, pochissime altre storie, ma ma tra sicilia campania calabria e puglia chi ha la pelle nera è trattato come un animale, da sfruttare nei campi, al livello di schiavitù.

quindi direi che è inutile puntare il dito e dire voi siete peggio. il napoli sul tifo ultras non ha nulla meglio di altre tifoserie. ed è di gran lunga la più pericolosa tifoseria in italia, record che detiene da sempre.

è un problema che va affrontato trasversalmente. si tratta di ignoranza, quella vera, anche perchè chi fa i cori razzisti, probabilmente, molto probabilmente, ha giocatori di colore anche nella propria squadra. questo per dire di quanta ignoranza e stupidità ci possa essere in questi cori.
  • Ultima modifica: Gennaio 17, 2019, 04:52:18 pm da tom

  • latvia
  • [*][*][*][*][*]
Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 11
infatti io ho parlato di cori allo stadio....e di sicuro al San Paolo non si sentono i cori beceri e razzisti che sono regolari invece a Roma (ho scritto Roma ma non ho specificato che intendevo lo stadio ed entrambe le squadre) Milano sponda Inter e Torino sponda Juve. La cronaca parla da sè, a riguardo

per quanto riguarda gli ultras.....che i napoletani siano di gran lunga i peggiori, beh è una tua assunzione. I fatti dicono altro,specialmente negli ultimi anni
Come possiamo vedere, le altre tifoserie principali hanno gatte da pelare enormi, parla la cronaca degli ultimi tempi, anche ultimissimi
Per quanto riguarda quella napoletana, negli anni '80 era considerata al contrario una delle più corrette, tra quelle principali. Erano i tempi di Palummella.
le cose sono peggiorate nei '90 con la crisi della società, che non ha avuto più autorità e controllo....inoltre sono cominciate le infiltrazioni criminali nella tifoseria....sempre più pesanti. Ma era un problema comune a tutte le tifoserie principali, ancora oggi. Di certo sono stati anni difficili, con la tifoseria partenopea.
Ma negli ultimi anni la situazione è notevolmente cambiata. La società , al contrario di altre, non foraggia più nessuno, zero. Tagliati tutti i ponti......infatti le proteste contro Dela non sono mica per i risultati.
Anche le FFOO hanno fatto pulizia. Arresti, Daspo. Oggi i gruppi ultras napoletani hanno perso numero, potere, chi va allo stadio lo sa bene. Oggi si può andare in curva A o B e stare tranquillissimi, ci sono stato più volte. A parte il settore centrale, i gruppi organizzati sono sempre di meno. 10-20 anni fa non era così...le curve erano occupate quasi militarmente.
Non dico che gli ultras siano stati del tutto depotenziati....ma rispetto a prima, molto limitati . Ormai molti non vanno proprio allo stadio.....perchè la società non gli dà più biglietti gratis, o perchè sono daspati.
Infatti il problema principale attuale sono quegli attacchi di delinquenti ai tifosi stranieri , quando si gioca in Europa. Ma sono delinquenti comuni , cani sciolti che spesso non hanno nulla a che vedere con gli ultras, a parte "legami" in comune con chi sappiamo noi. Balordi di strada


a scanso di equivoci io abolirei tutti i gruppi ultras in tutte le città. Però se parliamo di razzismo e cori beceri negli stadi.....no, a Napoli il problema è decisamente minore.
155 anni fa i torinesi vennero a Napoli e scoprirono il bidet, quest'anno sò venuti a se piglià 'o cesso

Essere antijuventino è un dovere civico

Re:Ho aspettato qualche giorno
Risposta n. 12
A regá o colpiamo individualmente i responsabili oppure ce ne stiamo a casetta in pantofole ...sul divano con il Romanista in mano ...il tzé tzé giornale. Dotiamo gli stadi di telecamere intelligenti ad alta definizione adesso ci sono dei software automatici di riconoscimento facciale ..possono lavorare instancabilmente senza rallentare ,sissignori mai  un
 tentennamento di sorta , come un treno .. nuova tecnologia machine learning, AI é ora di finirla con la storia delle privacy etc eccetera...a chi non vanno i nuovi regolamenti se sta a casa. Torno a dire che la responsabilitá soggettiva non può essere più tollerata in certe questioni.
  • Ultima modifica: Oggi alle 09:02:28 am da Nostradamus
gli stronzi rinsaviscono giusto il tempo che dura la paura....D.Pennac